Vai subito al Vino consigliato

Leggerai il resto con più calma dopo

Ricordo che a casa mia si beveva la Malvasia per le feste, papà la tirava fuori dal frigorifero e a volte, d’inverno, la prendeva direttamente dal terrazzo, stappava e serviva.
È un vino dolce che mette tutti d’accordo, giovani e meno giovani, donne e uomini e sottolinea l’allegria e la voglia di passare dei bei momenti insieme.

Il periodo delle feste natalizie è quello che spesso ricordo con piacere. Saranno state le sorprese dei regali sotto l’albero o le cene e i pranzi con i parenti oppure il tempo libero dalla scuola. Chissà.

Visto che stiamo entrando nel periodo invernale, per una volta ho deciso di non partire dal cibo, ma da questo ricordo personale legato alla Malvasia e abbinarle il dolce di Natale che ritengo sfrutti al meglio le qualità di questo vino: il Pandoro.

Se infatti con il Pandoro hai voglia di provare qualcosa di diverso la Malvasia di Castelnuovo Don Bosco è quello che fa per te.

Malvasia di Castelnuovo Don Bosco

Nel cuore del Piemonte e dell’Astigiano, Castelnuovo Don Bosco è il Comune che ha dato i natali a San Giovanni Bosco, fondatore delle Congregazioni dei Salesiani.
La Malvasia di Castelnuovo Don Bosco è ottenuta a partire da Malvasia di Schierano e/o Malvasia nera lunga, entrambe principalmente coltivate nei comuni della provincia di Asti.
Può essere prodotta più o meno frizzante e nella tipologia spumante.

Aromatica, vivace, dolce e leggera, questi i tratti principali che la rendono una perfetta scelta da abbinare ai dolci, in particolare a lievitati (come il pandoro) e alla pasticceria secca.
Sgrassa e pulisce il palato con discrezione, valorizzando la dolcezza senza prevaricarla e con una buona persistenza fruttata ci porta a fare un altro sorso.

Mi raccomando, ricordati, non è obbligatorio stapparla alla ricerca del perfetto abbinamento, questa Malvasia non disdegna di accompagnare anche una semplice chiacchierata tra amici.

Pandoro e Malvasia: la tua opinione

I miei ricordi mi hanno portato a parlare della Malvasia. L’hai mai assaggiata? Che cosa ne pensi?
Raccontami le tue opinioni, o magari quelle cose che fanno scattare i tuoi ricordi. Ci sentiamo nei commenti.

Scheda tecnica

Malvasia di Castelnuovo Don Bosco Spumante DOC

Spumante aromatico

Coppa per spumanti dolci

Coppa per spumanti dolci

6° / 8°

temperatura di servizio

  • Colore: rosso rubino scarico con spuma soffice e vivace.
  • Il naso è caratterizzato da piacevoli e inconfondibili aromi di frutti di bosco, fragola e lampone, accompagnati da cenni floreali sullo sfondo, in cui si riconoscono spesso i profumi della rosa appena colta. Il sorso è intenso, dolce e aromatico. Leggero e beverino richiama al palato le fragoline di bosco, il lampone e i petali di rosa, senza mai essere invadente o stancare.
  • Abbinamenti consigliati: perfetta con il pandoro a Natale, la Malvasia di Castelnuovo Don Bosco è ottima per accompagnare anche dolci della pasticceria secca, paste di meliga (paste secche a base di mais, tipiche del Piemonte), torta Paradiso, crostate ai frutti di bosco o alla fragola.

Foto copertina con diritto d’autore: vasantytf / 123RF Archivio Fotografico

Pandoro e Malvasia: un abbinamento molto… dolce! ultima modifica: 2017-12-21T08:28:46+02:00 da Yara Sacchetto